.
Annunci online

hommerevolte
Blog-Lab di Luca Guglielminetti e del Nuovo Caffé Letterario
Link
Cloud Tags

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Locations of visitors to this page


PROFILO - @Google

INCIPIT
C'è la bellezza e ci sono gli umiliati. Qualunque difficoltà presenti l'impresa, non vorrei mai essere infedele né ai secondi né alla prima." (Albert Camus)
L'uomo in rivolta

Cerca sui miei blog



Nuovo Caffé Letterario

Anche su:


Nuovo Caffé Letterario

Promuovi anche tu la tua Pagina



Pubblicazioni on-line su: ISSUU


Video
Vimeo


SOCIETA'
Il welfare al tempo delle vacche magre: aneddoto
27 aprile 2012

Tra le notizia della cronaca torinese odierna, leggo del taglio al budget cittadino per le vacanze ai disabili.

La memoria corre indietro velocissima al primo lavoro svolto dopo il servizio civile, nel lontano 1988. Il Comune di Torino cercava con affanno educatori per i propri servizi psico sanitari, specie figure maschili per compensare una eccessiva presenza femminile. Senza titoli, ma sulla sola scorta del genere e dell'esperienza di 20 mesi di servizio civile presso una struttura che aveva delle caratteristiche psico-sanitarie, trattandosi di un cronicario per malati terminali, fui tosto assunto. Una assunzione a tempo determinato per coadiuvare il personale fisso proprio nelle settimane di vacanze che il Comune riusciva a finanziare ai “ragazzi” dei centri diurni di assistenza socio sanitaria. Al mare a Rimini, prima, e in montagna a Balme nelle valli di Lanzo, poi, quell'esperienza di lavoro estivo fu di quelle che non si dimenticano. L'umanità difficile sia dei ragazzi “utenti”, sia dei colleghi professionisti, mi ha lasciato tracce profonde.

Per questo oggi mi permetto di avanzare due osservazioni.

La prima è che quel servizio più che dai ragazzi disabili forse era goduto come pausa dalle loro affrante famiglie. Avevo cioè il forte sospetto che i veri fruitori di quel servizio di vacanze gratuite fossero, e siano ancora, quelli che ne usufruivano indirettamente per avere una tregua dalla gestione quotidiana di quei ragazzi. Gestione la cui dimensione tragica risiede in genitori terrorizzati dall'idea di non poter accudire dei figli nella perenne lotta contro il tempo, per il sopravanzare parallelo ma diacronico delle due età in gioco. Ho ancora l'eco della domanda reiterata di una madre: “Che ne sarà di lui quando non ci saremo più noi?”.

La seconda osservazione è 'politica', diciamo. Ho rammentato l'ampia presenza di personale femminile tra quelle educatrici socio-assistenziali perché, come spesso accade, andando ai ranghi alti, i dirigenti del servizio comunale erano invece solo uomini. Dirigenti dell'assessorato il cui zelo, nel controllare la qualità del servizio erogato, arrivava al punto di venire a passare qualche giorno nelle medesime località turistiche. Avendo avuto il sottoscritto ampie confidenze, non meraviglierà troppo sapere di come si sprecavano i tentativi maldestri dei dirigenti di invitare in camere le giovani colleghe.

Fuori da ogni moralismo, veramente troppo facile, mi domando se l'andazzo di allora nel tempo non abbia corroso qualche piccola risorsa finanziaria che oggi tornerebbe utile a poter mantenere almeno invariata quella parte di budget tanto importante del welfare cittadino.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. crisi torino disabili budget walfare

permalink | inviato da hommerevolte il 27/4/2012 alle 13:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
Chiarezza di fine anno dal vecchio leone socialista
31 dicembre 2011
Helmut Schmidt 2011
SOCIETA'
La vera canzone di questo Natale
25 dicembre 2011

Rodolfo De Angelis, "Ma cos'è questa crisi?"

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. crisi canzone de angelis

permalink | inviato da hommerevolte il 25/12/2011 alle 23:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
marzo        maggio