Blog: http://hommerevolte.ilcannocchiale.it

Una storia di spie e giornali negli anni di piombo (1)






Questa storia decidiamo di farla iniziare da un articolo del Pittsburgh Post-Gazette - 1 mar 1969,

in modo da avere una fonte certa. Il presidente Richard Nixon è in un giro di visite per l’Europa. A Berlino, Parigi e Roma in quel fine mese di febbraio il suo  messaggio è lo stesso: “Attraverso una forte unità l’Occidente alleato può trovare una nuova era di riconciliazione”. Lo sfondo è la guerra fredda e quella del Vietnam. Tanto a Roma, quanto a Parigi, il Presidente americano viene accolto da manifestazioni anti-americane, anti-imperialiste, roghi di bandiere USA, scontri con le forze dell’ordine e con i fascisti.

Siamo in un anno cruciale per il nostro paese: due mesi dopo, il 25 aprile, a Milano scoppiano due bombe, una al padiglione FIAT della Fiera campionaria e l'altra all'ufficio cambi della Banca Nazionale delle Comunicazioni, alla stazione centrale, provocando una ventina di feriti non gravi. È uno dei primi fatti riconducibili alla strategia della tensione, che culminerà quell’anno a dicembre con la strage di Piazza Fontana, cui seguì il "caso Pinelli".

Ma torniamo alla cronaca di quel Sabato 27 febbraio 1969 svolta del giornale di Pittsburgh: da un parte abbiamo lo studente Domenico Congedo che precipita e muore nel tentativo di uscire dall’Università durante un assalto di neofascisti, cui segue  al Senato una rissa per i fatto accaduto tra il missino Gastone Nencioni e il democristiano Fabiano De Zan.
Dall’altra i dimostranti di sinistra cercano obiettivi riconducibili all’Amerian businesses. Da Piazza di Spagna, un gruppo di centinaia di manifestanti si dirige alla stamperia del “Rome Daily American”, venendo alle mano con i 40 lavoratori ivi impiegati, distruggendo macchinari e gettando bombe incendiarie nelle rotative, fino all’arrivo della polizia.
L’amministratore del giornale americano che denuncia 20.000 dollari di danni, è Robert Cunningham.

O forse più precisamente Robert H.( Hugh) Cunningham (senior): la persona al centro della storia che vogliamo raccontare e che si estende per tutti gli anni di piombo, fino ad intersecarsi  con quella di altri giornali: e con alcune delle oscure trame cje hanno coinvolto il nostro paese
.


/fine prima parte
































Pubblicato il 13/5/2010 alle 17.13 nella rubrica Articoli.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web